Colazione fatta in casa o confezionata

Andare in basso

Colazione fatta in casa o confezionata Empty Colazione fatta in casa o confezionata

Messaggio  Buci il Lun Ago 12, 2019 9:12 am

Ciao a tutti, scrivo dalla Campania (provincia di Salerno - Cilento). Non posseggo un B&B ma potrei avere in futuro la possibilità di aprirne uno e stavo leggendo informazioni per addentrarmi nell'argomento.
Leggo spesso che la normativa impone che la colazione venga servita con prodotti confezionati e monodose, ma su alcuni siti (e nelle descrizioni di vari B&B) leggo invece di cibi fatti in casa. A cosa è dovuta questa discrepanza? Ho fatto varie ipotesi: non rispetto della normativa; differenze tra B&B familiari e professionali; licenze particolari per chi vuole proporre cibo fatto in casa; differenze tra le normative regionali. Non sono riuscito tuttavia a trovare una risposta. In effetti mi interesserebbe almeno capire se, nel mio territorio, la normativa permetta di proporre cibo cucinati in casa per la colazione, se è richiesta una licenza particolare o se semplicemente non è possibile.

Un saluto a tutti e grazie per le eventuali risposte.

Buci
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Colazione fatta in casa o confezionata Empty Legge Regionale Campania

Messaggio  Buci il Lun Ago 12, 2019 9:57 am

Continuando la ricerca leggo sul testo della legge regionale che i prodotti dovrebbero essere confezionati. Vuol dire che chi somministra dolci fatti in casa nella mia zona lo fa in maniera irregolare?

Buci
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Colazione fatta in casa o confezionata Empty Re: Colazione fatta in casa o confezionata

Messaggio  PaolaB. il Lun Ago 12, 2019 11:17 am

Anche in Toscana si devono servire prodotti confezionati.
Detto questo è evidente che chi serve torte, crostate, insomma cose fatte in casa, lo fa a proprio rischio e pericolo. Oltre a non rispettare la Legge, ovviamente.

_________________
PaolaB.
B&B La Casa del Frate
Castiglion Fiorentino (AR)

www.lacasadelfrate.it    
email: casadelfrate2004@libero.it

La mente è come un paracadute: funziona solo se si apre.
PaolaB.
PaolaB.
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 02.01.08

Torna in alto Andare in basso

Colazione fatta in casa o confezionata Empty Re: Colazione fatta in casa o confezionata

Messaggio  Roberta Lepschy il Lun Ago 12, 2019 11:36 am

Buci, le risposte te le sei date da solo, valgono un po' tutte. Diciamo che la normativa è in contrasto con il buon senso, un dolcetto appena sfornato è "sterilizzato" quanto un cornetto confezionato e oltretutto ha meno roba chimica. Addirittura a volte le leggi regionali vanno in contrasto con le norme Asl, vedi in Puglia, dove la Regione incoraggia la diffusione di prodotti tipici fatti in casa e la Asl ti dice che se non fai l'hccp, non rispetti tutta la normativa (vogliono persino lo spogliatoio!!!!) e non hai la licenza non puoi nemmeno preparare il caffè.
Credo che alla fine sia una scelta: rispettare in toto la legge e lasciare che gli ospiti mangino delle tristissime cose imbustate preparandosi da soli il caffe in cialde oppure accontentare i clienti, ai quali luccicano gli occhi quando si mangiano un dolcetto soffice soffice appena sfornato e bevono caffè espresso coi chicchi appena macinati.
Basta stare attentissimi agli ingredienti, evitare contaminazioni (io la ciambella allo yogurt la cuocio nei pirottini così diventano tanti muffins monoporzione) e fare tanta attenzione alla pulizia. In tre anni mai avuto incidenti, nessuna lamentela ma tanti complimenti si. In bocca al lupo!
Roberta Lepschy
Roberta Lepschy
utente vip
utente vip

Data d'iscrizione : 22.08.16

Torna in alto Andare in basso

Colazione fatta in casa o confezionata Empty Re: Colazione fatta in casa o confezionata

Messaggio  Daniela il Lun Ago 12, 2019 1:02 pm

Con la presentazione della SCIA dovrai dichiarare che rispetterai la normativa HACCP in tutti i suoi cavilli: nessuno ti vieta di fornire prodotti da forno freschi (acquistati presso un esercizio che a sua volta rispetta la normativa HACCP, con relativi documenti d'acquisto che lo comprovino), oppure fare il corso specifico presso un organismo accreditato in Regione, ottenere l'attestato e mettere in pratica quotidianamente le disposizioni, se vorrai preparare determinati prodotti.
In mancanza di ciò, dovrai limitarti esclusivamente al preconfezionato e non conservare nulla nemmeno per il giorno dopo.

_________________
Provarci significa prosciugare mari col secchio e spianare montagne con le paletta.
(Princi)
Daniela
Daniela
Admin
Admin

Data d'iscrizione : 02.01.08

Torna in alto Andare in basso

Colazione fatta in casa o confezionata Empty Re: Colazione fatta in casa o confezionata

Messaggio  Buci il Lun Ago 12, 2019 7:45 pm

Grazie mille per le risposte :).

PS: bella l'idea di lasciare uno spazio aperto agli ospiti ;)

Buci
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Colazione fatta in casa o confezionata Empty Re: Colazione fatta in casa o confezionata

Messaggio  Elisa C il Mer Ago 14, 2019 9:15 am

Tralasciando qualsiasi commento sulle incongruenze della normativa (in merito alle quali ci sarebbero da scrivere pagine), la differenza principale la fanno le diverse leggi regionali. In alcune regioni viene incoraggiata la somministrazioni di prodotti fatti in casa e pretesa, fatti in proprio o acquistati, la somministrazione di prodotti tipici.
Ad ogni modo (mi sono informata per il Lazio, dove aprirò il b&b) è stato chiarito che laddove la normativa impone il divieto di servire prodotti fatti in casa non significa affatto che tu debba servire solo cose industriali. Sono ammessi anche prodotti artigianali (per es. biscotti fatti da una pasticceria o forno locale) purché vengano acquistati, appunto, da un produttore con regolare licenza (che quindi rispetta tutte le condizioni igieniche per la produzione e la vendita).

A parte questo, penso che debba sempre predominare il buonsenso.

Infine ritengo (e su questo mi impegnerò quando avrò aperto) che i titolari di b&b e le loro associazioni abbiano anche la responsabilità di contribuire a sensibilizzare le autorità per favorire sviluppi normativi atti a rendere l'attività REALMENTE igienica, nel rispetto della salute e dell'ambiente, per esempio combattendo ogni volta che sia possibile l'uso di prodotti monodose o eccessivi imballi. La normativa non va solo subita ma influenzata. Si veda l'opportuno ricorso con conseguente decisione del TAR del Lazio, che ha fatto piazza pulita delle illiberali imposizioni di chiusura obbligatoria per 120/90 giorni per i b&b non imprenditoriali.

Elisa C
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Colazione fatta in casa o confezionata Empty Re: Colazione fatta in casa o confezionata

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Puoi rispondere agli argomenti in questo forum